Quanto tempo ci vuole per asciugare la vernice?

Indice

Se stai per completare un progetto di pittura fai-da-te, probabilmente ti starai chiedendo: “Quanto tempo impiega la vernice ad asciugare?” Quando cerchi di adattare un progetto a un programma fitto di impegni, è importante sapere quanto tempo dovrà asciugare la tua nuova vernice e quanto tempo aspettare tra una mano e l’altra prima di spostare i mobili contro il muro e consentire alla tua famiglia di rientrare nella stanza.

I principali fattori di essiccazione della vernice, sia che si dipingano pareti interne o esterne, ruoteranno attorno alla temperatura, all’umidità e al tipo di vernice che si sta utilizzando. Non stai cercando condizioni esatte, ma piuttosto un intervallo accettabile per evitare condizioni troppo calde o troppo fredde per un lavoro di verniciatura dall’aspetto professionale.

In che modo il tipo di vernice influisce sul tempo di asciugatura

In generale, esistono due tipi di vernice sia per interni che per esterni: olio e lattice. La vernice a base di olio è più duratura, più spessa, resistente all’acqua e generalmente ha una finitura più lucida. La vernice al lattice, che è a base d’acqua e in realtà non contiene lattice naturale, è più sottile con una finitura più opaca.

Ti chiedi quanto tempo aspettare tra le mani di vernice? La vernice a base di olio richiede generalmente dalle sei alle otto ore per asciugare, mentre la vernice al lattice può essere asciutta e pronta per un’altra mano in meno di un’ora. Se per te è importante completare rapidamente un progetto di pittura, la vernice al lattice potrebbe essere una buona opzione grazie al suo rapido tempo di asciugatura.

La vernice a base di olio è considerata da molti più resistente e più adatta per le aree ad alto traffico della casa. Tuttavia, la vernice al lattice ha fatto molta strada nella durabilità ed è una vernice più facile per i principianti. I principali produttori di vernici Behr e Valspar offrono vernici al lattice che hanno i punteggi più alti nelle rispettive linee.

In che modo l’applicazione influisce sul tempo di asciugatura della vernice

Applicando correttamente la vernice, puoi ottenere un tempo di asciugatura più rapido. Ciò non solo renderà il lavoro più veloce, ma eviterà anche gocciolamenti e striature. Anche se molti marchi pubblicizzano la loro vernice come “una mano”, ciò non significa che una mano avrà l’aspetto migliore. Mentre potresti essere in grado di nascondere sufficientemente il colore della vecchia vernice, l’applicazione di due mani sottili invece di una mano spessa porterà a una finitura migliore e previene l’antiestetico gocciolamento.

Ci sono alcune cose che puoi fare per applicare in modo efficiente una mano che si asciugherà velocemente con imperfezioni minime. Mentre applichi, assicurati di mescolare regolarmente la vernice. La vernice a base di olio si separa spesso e anche la vernice al lattice deve essere mescolata periodicamente durante il progetto.

Per entrambi i tipi di vernice, è necessario un rullo di vernice di alta qualità che distribuisca uniformemente uno strato sottile. Lavora lontano dai bordi, che puoi tornare indietro e ritoccare con un pennello per bordi di qualità. Vuoi che la vernice sia abbastanza spessa da coprire completamente il muro. Lascia asciugare la prima mano secondo le raccomandazioni del produttore della vernice, quindi applica la stessa quantità una seconda volta.

Impostare il tempo rispetto al tempo di asciugatura

È importante notare che la maggior parte delle vernici sono asciutte al tatto dopo poche ore, ma ci vuole molto più tempo perché la vernice si “fissi”. In effetti, questo processo può richiedere fino a sette giorni per le vernici al lattice e fino a un mese per le varietà a base di olio. Ciò significa che la vernice ha bisogno di tempo per aderire completamente alla superficie per una finitura duratura. Una volta raggiunto questo obiettivo, sarai in grado di spostare i mobili che toccano il muro e pulire graffi e segni.

In che modo la posizione può influire sull’asciugatura della vernice

Sia per la verniciatura di interni che per esterni, devi far fronte agli elementi e ai fattori fissi che potrebbero influenzare il tempo di asciugatura della vernice. All’interno della tua casa, l’aria condizionata e il riscaldamento manterranno la temperatura nell’intervallo preferito per un’asciugatura ottimale, intorno ai 70° F. Fuori casa, è meglio evitare di dipingere subito dopo la pioggia e puntare a un’umidità relativa di circa il 50% . (Non deve essere esatto, ma più vicino al 50%, meglio è.)

Per quanto riguarda l’intervallo di temperatura, controlla le raccomandazioni del prodotto. In genere, puoi applicare la vernice tra temperature comprese tra 50° e 90° F, ma cerca di scattare da qualche parte nel mezzo, intorno ai 70° F. Se stai provando a dipingere in estate o in inverno quando le temperature non rientrano in questo intervallo, può suddividere il progetto in diverse fasi e dipingere quando le temperature sono più calde o più fredde e la vernice può asciugarsi entro due o tre ore dall’aumento o dalla caduta delle temperature al di fuori dell’intervallo consigliato.

All’interno della tua casa, puoi utilizzare un ventilatore o un flusso d’aria naturale per aiutare ad asciugare e fissare la vernice più velocemente. Accendi un ventilatore da soffitto a una velocità bassa o media o apri una finestra sui lati opposti della stanza per facilitare il flusso d’aria. Assicurati solo che l’ingresso di aria esterna non aumenti o abbassi la temperatura al di fuori dell’intervallo accettabile per l’asciugatura.

Domande frequenti

Il tipo di vernice influisce sul tempo necessario per asciugare la vernice?

Sì, le vernici a base di olio impiegheranno più tempo ad asciugare, dalle sei alle otto ore circa. Le vernici al lattice (chiamate anche acriliche) impiegheranno da una a due ore per asciugarsi.

Quanto tempo devo aspettare tra l’applicazione delle mani di vernice?

Dovresti aspettare che la vernice sia asciutta al tatto. Da una a due ore per le vernici al lattice e fino a otto ore per le vernici a base di olio.

Di quante mani di vernice ho bisogno per le mie pareti?

In genere si consigliano due mani. Tuttavia, pianifica di lasciare asciugare la seconda mano e tornare indietro per ritoccare i punti sottili. Non dovrebbero essercene molti, ma potrebbero essercene alcuni che sembrano notevolmente più chiari dell’area circostante.

Quando è una buona stagione per dipingere in climi umidi?

Parti del paese avranno un’umidità elevata tutto l’anno. In genere, aspetta un paio di giorni di tempo asciutto e sole in primavera e in autunno o giorni caldi in inverno.

CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on reddit
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp