Cosa causa l’autismo nei neonati e nei bambini?

Indice

L’autismo, o ASD (disturbo dello spettro autistico), è una malattia del neurosviluppo nota per distorcere la capacità di una persona di interagire e comunicare. È una condizione permanente che viene tipicamente diagnosticata nella prima infanzia, anche se alcuni casi potrebbero non essere diagnosticati fino a tarda età.

Sintomi dell’autismo

I sintomi dell’autismo possono variare da lievi a gravi e possono influenzare gli individui in modi diversi.

Alcuni segni comuni di autismo nei neonati e nei bambini piccoli includono

È importante notare che ogni persona con autismo è unica e i sintomi e la gravità del disturbo possono variare ampiamente da un individuo all’altro.

Cause dell’autismo

La causa esatta dell’autismo non è completamente compresa e ci sono probabilmente più fattori che contribuiscono allo sviluppo del disturbo.

La ricerca ha identificato diverse potenziali cause di autismo, tra cui:

  • Genetica: Molti studi hanno dimostrato che l’autismo ha una forte componente genetica e che le persone con una storia familiare del disturbo sono a maggior rischio di svilupparlo. Tuttavia, non è ancora chiaro esattamente quali geni siano responsabili dello sviluppo dell’autismo o come questi geni interagiscano tra loro e con i fattori ambientali per causare il disturbo.
  • Fattori ambientali: Alcune ricerche hanno suggerito che determinate esposizioni ambientali, come l’inquinamento o alcuni farmaci, possono aumentare il potenziale di un bambino che sviluppa l’autismo.
  • Condizioni mediche: Diverse condizioni mediche sono state collegate ad un aumentato rischio di autismo, inclusi alcuni disturbi genetici e infezioni durante la gravidanza.

Tylenol e il rischio di autismo

Una potenziale causa di autismo che ha attirato l’attenzione negli ultimi anni è l’uso di Tylenol durante la gravidanza. Alcuni studi hanno suggerito che l’uso di Tylenol durante la gravidanza può aumentare il potenziale di un bambino che sviluppa l’autismo.

Uno studio ha rilevato che le madri che hanno usato il paracetamolo durante la gravidanza avevano maggiori probabilità di avere figli con autismo o altri ritardi nello sviluppo. Lo studio ha inoltre dimostrato che il rischio di autismo era superiore di circa il 20% nei bambini le cui madri avevano usato paracetamolo durante la gravidanza.

La causa contro Johnson & Johnson

Il potenziale legame tra Tylenol e il rischio di autismo ha portato a numerose azioni legali intentate contro il produttore di Tylenol, Johnson & Johnson. Queste azioni legali affermano che Johnson & Johnson sapeva o avrebbe dovuto sapere del potenziale rischio di autismo associato all’uso di Tylenol durante la gravidanza, ma non è riuscito ad avvertire i consumatori di questo rischio.

Se hai acquistato Infants Tylenol negli otto anni precedenti o più, potresti avere diritto a un pagamento in contanti.

Johnson & Johnson, la società proprietaria di Tylenol, ha accettato di donare 6,3 milioni di dollari a seguito di una risoluzione di un’azione collettiva riguardante l’imballaggio e la pubblicità del prodotto. La causa contro l’autismo di Tylenol ha affermato che la confezione di Tylenol dei bambini ha indotto in errore i consumatori a pensare che le pillole fossero “formulate unicamente per i neonati”. Tuttavia, la causa afferma che il barattolo contiene paracetamolo liquido, la stessa quantità di cui si trova nel Children’s Tylenol, il che fa sì che i consumatori paghino un extra per il Babies’ Tylenol.

Conclusione

Sebbene la causa esatta dell’autismo non sia completamente compresa, la ricerca ha identificato diversi fattori che possono aumentare il potenziale di un bambino che sviluppa il disturbo. Una potenziale causa di autismo che ha attirato l’attenzione negli ultimi anni è l’uso di Tylenol durante la gravidanza. Alcuni studi hanno suggerito che l’uso di Tylenol durante la gravidanza può aumentare il potenziale di un bambino che sviluppa l’autismo, ma è importante notare che questi studi sono osservazionali e non dimostrano che il paracetamolo causi l’autismo.

Il potenziale legame tra Tylenol e il rischio di autismo ha portato a numerose azioni legali intentate contro il produttore di Tylenol, Johnson & Johnson. Tuttavia, alla fine spetta alle singole donne incinte e ai loro operatori sanitari valutare i potenziali rischi e benefici dell’uso di Tylenol o di altri farmaci durante la gravidanza.

CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on reddit
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp