Come dipingere correttamente sulla carta da parati

Indice

Quindi, vuoi cambiare l’aspetto della tua stanza, iniziando con una nuova mano di vernice ma a ostacolarti c’è uno strato o più di carta da parati che è stata sicuramente la gioia di chi l’ha scelta, forse molti anni fa. E potresti anche essere tu. Ma le tendenze della carta da parati vanno e vengono.

Potresti fare un passo indietro e chiederti, dovresti dipingere sopra la carta da parati? Si può anche fare?

primo piano della parete rossa della pittura della mano della donna

Photo Credit: syfe via Envato Elements

La carta da parati è un ottimo modo per coprire le imperfezioni e aggiungere colore e motivi a uno spazio, ma cosa succede quando il motivo che hai amato è stanco e datato? Se stai temendo il processo oneroso e talvolta costoso di togliere la carta da parati in modo da poter ricominciare da capo, c’è speranza! Puoi dipingere su carta da parati.

La pittura su carta da parati tende a essere disapprovata nel settore del design, con la maggior parte degli esperti che si oppongono. Ma con gli strumenti e i metodi giusti, puoi dare alla tua stanza un nuovo look elegante senza passare ore ad allentare tutti quegli strati di carta vecchia e pulire l’adesivo indurito.

Per aiutarti ad affrontare il compito, abbiamo raccolto suggerimenti utili e metodi passo dopo passo per metterti sulla strada giusta. Detto questo, per ottenere i migliori risultati in qualsiasi stanza, si consiglia sempre di rimuovere correttamente la carta da parati, pulire il muro da tutti i residui di pasta e adescare prima di dipingere, tuttavia, è comprensibile che alcune persone non vogliano affrontare il fastidio di rimuovere la carta da parati. Se sei pronto a coprire quel motivo stanco con una nuova sfumatura audace, procedi e speriamo di poterti aiutare!

Puoi dipingere sopra la carta da parati?

Se chiedi a un professionista della pittura o a un produttore di vernici, probabilmente ti verrà detto che il metodo migliore è rimuovere prima la carta da parati e rimuovere l’adesivo residuo prima di dipingere. Ma ci sono momenti in cui rimuovere la carta da parati può effettivamente danneggiare il muro sottostante.

Ciò può accadere se la carta da parati è stata installata su cartongesso o intonaco non finito. Oppure potresti dover affrontare la rimozione di più strati di sfondo, il che renderebbe il compito esponenzialmente più complicato.

Rullo di pittura per interni e il lavoratore sullo sfondo. Concetto di ristrutturazione domestica.

Photo Credit: duallogic via Envato Elements

Quando non dipingere sopra la carta da parati

Alcuni sfondi non devono essere verniciati. La carta da parati che si stacca in più punti e alcuni tipi di carta da parati, come il vinile con retro in tessuto, non devono mai essere verniciati, indipendentemente dal motivo.

Ma la buona notizia è che questi tipi di sfondi sono relativamente facili da rimuovere. In effetti, fortunatamente, la regola pratica è che i cattivi candidati per la verniciatura sono facili da rimuovere e la carta da parati che sarebbe difficile da rimuovere è un buon candidato per la verniciatura.

Quindi, prima di decidere di lasciare lo sfondo in posizione, prova a rimuoverlo. Lascia che il tuo successo o il tuo fallimento siano la tua guida. Inoltre, considera che mentre rimuovere lo sfondo può essere una seccatura importante, rimuovere lo sfondo che è stato dipinto è una seccatura ancora più grave.

Che tipo di vernice usare

Puoi usare la vernice che preferisci per dipingere sulla carta da parati, sia a base di olio che a base d’acqua. Indipendentemente da ciò, prima che il tuo top coat continui, dovrai utilizzare un primer a base di olio sulle pareti. Non usare mai un primer a base d’acqua perché può far allentare la carta da parati, che è assolutamente ciò che non vuoi.

Determina il tipo di sfondo

Prima di prendere un pennello, dovrai valutare il materiale dello sfondo esistente. Innanzitutto, dovresti guardare con quale tipo di rivestimento murale stai lavorando. Diversi tipi di rivestimenti richiedono tecniche diverse. Le carte da parati in carta o rivestite in vinile possono essere verniciate, ma la preparazione e l’adescamento sono fondamentali. Se non prepari e adescanti adeguatamente, le cuciture e i bordi della carta da parati potrebbero iniziare a sollevarsi.

Sfortunatamente, ci sono alcuni tipi di rivestimenti che devono assolutamente essere rimossi piuttosto che primerizzati e verniciati, come accennato in precedenza.

Valutare il danno

Assicurati che i tuoi rivestimenti murali siano in condizioni accettabili per garantire che il progetto finito abbia successo. Quando si dipinge su carta da parati, è importante assicurarsi innanzitutto che il rivestimento sia pulito e non presenti segni di sollevamento ai bordi o alle cuciture. Se hai strappi o cuciture staccate, è meglio togliere la carta prima di iniziare; in caso contrario, il lavoro di verniciatura si staccherà o enfatizzerà i difetti del rivestimento sottostante.

Primer

È necessario preparare la carta da parati per quei colorati strati di vernice mediante l’adescamento. Ma non solo qualsiasi primer andrà bene. Primerizzare con un primer a base alchidica, piuttosto che un primer al lattice. I primer in lattice possono penetrare attraverso il rivestimento murale e farlo staccare. Una volta che il rivestimento è stato preparato e primerizzato, può essere rivestito con qualsiasi prodotto.

close of up hands removing wallpaper

Photo Credit: elanaleonova via Canva

Cose da considerare prima di dipingere sulla carta da parati

  • La carta da parati è in buone condizioni? La carta da parati che è già allentata e strappata o che soffre di umidità/muffa deve essere rimossa. Dipingere sopra lo sfondo non nasconderà questi problemi e potrebbe causare problemi più importanti su tutta la linea. Dipingendoci sopra, potresti potenzialmente creare un problema molto più grande in futuro.
  • Ridecorerai presto? La carta da parati che è stata verniciata è molto più difficile da rimuovere e rischia di staccare/danneggiare alcune pareti sottostanti. Questo è qualcosa di cui diffidare negli edifici datati che hanno sottostanti mattoni a vista.

Passaggi per dipingere su carta da parati

Avrai bisogno:

  • Occhiali protettivi
  • Fogli di polvere
  • Stoffa
  • Detergente delicato o TSP per pareti grasse
  • Adesivo per carta da parati, se necessario
  • Nastro del pittore
  • Piccole spazzole ad angolo
  • Pennelli o rulli
  • Primer a base di olio
  • Vernice a base di acqua o olio

Passaggio 1: pulire il muro

Il primo passo per dipingere sulla carta da parati è assicurarsi che le pareti siano completamente pulite. È necessario assicurarsi che non vi siano particelle di polvere o altre cose sporche. Il processo di adescamento è ostacolato se il muro non viene pulito correttamente.

Per pulire le pareti correttamente, usa un panno per rimuovere la polvere o lo sporco. Dovrebbe essere appena umido perché non vuoi bagnare le pareti.

Se le pareti sono unte, puoi usare una soluzione detergente delicata, ma potrebbe essere necessario utilizzare una soluzione TSP.

Informazioni importanti su TSP:

Il TSP è molto potente e forte, quindi deve essere diluito. Mescolalo con l’acqua in un secchio, mirando a un rapporto di una mezza tazza per ogni due litri d’acqua. Rispettare attentamente le istruzioni per l’uso del produttore, comprese le avvertenze di sicurezza etichettate. Ventila adeguatamente la stanza in cui dipingerai sulla carta da parati e non dimenticare di indossare indumenti protettivi.

TSP può essere applicato con una spugna o anche un pennello extra. Una volta che il TSP si è asciugato, utilizzare uno straccio umido ma non gocciolante per rimuovere la sostanza chimica dal muro. Cammina con cautela. Troppa poca acqua e potresti non rimuovere la sostanza chimica, compromettendo così la capacità della vernice di aderire. Troppa acqua, e corri il rischio di danneggiare il muro.

Lascia asciugare bene le pareti.

Passaggio 2: riparazioni della carta da parati

Se uno qualsiasi degli sfondi si sta staccando o le sue cuciture sono allentate, ora è il momento di affrontare questi problemi, altrimenti il primer e la vernice potrebbero peggiorare i problemi. Usa l’adesivo per carta da parati per fissarli.

Se le cuciture sono piuttosto evidenti, puoi usare lo spackling del muro a secco per passare sopra le cuciture e levigarle. Lasciarlo asciugare completamente prima di carteggiare leggermente per renderlo omogeneo con il muro. In questo modo, non saprai nemmeno che le cuciture erano lì.

Incolla tutti gli angoli che potrebbero staccarsi e rattoppare eventuali buchi nella carta da parati prima di iniziare a dipingere. È meglio tagliare eventuali scrostazioni o increspature, se possibile, quindi carteggiare e riempire il muro.

Se la tua carta da parati ha una trama che sta per mostrare attraverso la vernice e ha un aspetto brutto, passa sopra la tua carta da parati con un texturizer usando un motivo come knockdown o buccia d’arancia. Lascia che si asciughi completamente, quindi usa il primer e due mani di vernice per una bella finitura.

Passaggio 3: battiscopa e finiture

Usa il nastro adesivo per mascherare i battiscopa, i rivestimenti delle finestre e delle porte e le modanature per evitare di ottenere primer o vernice su queste superfici.

Passaggio 4: Primer

Applicare il primer alle pareti. È importante utilizzare un primer a base di olio per questo, poiché uno a base d’acqua non funzionerà. Un primer a base d’acqua verrebbe semplicemente risucchiato dalla carta da parati, mentre quello a base di olio fornisce quello strato esterno su cui devi essere in grado di dipingere sopra.

Inizia tagliando gli angoli e i bordi usando un piccolo pennello angolato. Dopodiché, è più facile usare un rullo, ma puoi applicare il primer con un pennello se preferisci. Assicurati che la stanza sia ben ventilata mentre lavori.

Lasciare asciugare bene secondo le istruzioni del produttore.

Passaggio 5: finitura

Quando il primer è asciutto, applicare la finitura. Come con il primer, usa un pennellino angolato per tagliare intorno a porte e finestre e lungo i battiscopa. Quindi utilizzare un rullo di vernice per applicare la vernice sul muro.

Inizia in un angolo e dipingi in bande orizzontali dalla parte superiore del muro verso il basso.

Lascia asciugare completamente la vernice. Controlla il contenitore per il tempo di asciugatura approssimativo, ma ricorda che le condizioni meteorologiche possono influire sul tempo impiegato.

Passaggio 6: seconda mano

Per i risultati più adatti, e in particolare se la carta da parati è di colore scuro o ha un motivo audace, dovrai applicare una seconda mano di vernice. Lascia che si asciughi completamente.

Ricordarsi di rimuovere il nastro adesivo del pittore prima che la vernice si indurisca. Controlla i suggerimenti del produttore, ma in genere dovrebbe essere rimosso quando la vernice è asciutta al tatto, circa un’ora dopo la verniciatura. Tiralo fuori lentamente e con un angolo di 45 gradi.

primo piano del pennello con manico giallo in barattolo di vernice blu

Photo Credit: Geriova via Canva

Suggerimenti per dipingere su carta da parati strutturata

La carta da parati strutturata è più difficile da lavorare

Ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di iniziare a dipingere. La prima cosa da notare è che la carta da parati con texture richiede più lavoro di preparazione rispetto alla carta da parati liscia poiché la trama può essere mostrata attraverso gli strati di vernice.

Per fortuna, non è impossibile da fare. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come preparare correttamente la superficie in modo che le pareti assomiglino di più al muro a secco dipinto invece che alla carta da parati dipinta.

Mettere il primer allo sfondo

Per eseguire correttamente il lavoro, inizia con un’accurata mano di rivestimento col primer.

Passaggio 1: passare il primer prima di applicare la patch

In realtà è meglio adescare prima di applicare la patch. Il primer bianco rende più facile vedere i difetti e le cuciture che devono essere rattoppati. Se si rattoppare le pareti dopo l’adescamento, le patch devono essere primerizzate separatamente prima della verniciatura.

  • Utilizzare un rullo per pelo da 1/2″ per applicare il primer e un pennello con setole naturali per riempire gli angoli e gli spazi attorno alle prese.
  • Applicare una mano di primer e lasciare asciugare completamente. In genere occorrono circa tre o quattro ore affinché il primer si asciughi abbastanza per l’applicazione della vernice.

Passaggio 2: scegli il miglior primer

La carta da parati dovrebbe davvero essere innescata con un primer a base di olio invece del lattice. L’acqua nei primer al lattice penetra male nella carta, provocando bolle d’aria e arricciature durante l’asciugatura. Inoltre, i primer in lattice non sigillano la superficie e i primer a base di olio possono consentire alle macchie di sanguinare nelle mani di vernice.

I primer a base di olio hanno un odore terribile, ma sono l’opzione più adatta per sigillare la vecchia carta da parati e formare un legame più potente con la vernice. Un ottimo sigillante per primer a olio è Zinsser Cover Stain. Un’altra buona opzione è Sherwin Williams ProBlock, che ha anche una base petrolifera.

Importante: indossare un respiratore quando si lavora con questi prodotti e aprire le finestre per la ventilazione.

Preparazione della superficie per la pittura

Un’attenta patch assicura le cuciture nella carta da parati e altre imperfezioni non saranno visibili una volta che il muro è stato dipinto. L’unico modo per nascondere le cuciture è rattoppare con un composto per giunti di cartongesso.

Dipingi sopra la carta da parati

Una volta terminato l’adescamento e la rappezzatura, ora sei pronto per dipingere. Qualsiasi vernice acrilica va bene per la pittura su carta da parati con primer. Dovrai assicurarti di utilizzare una vernice resistente. È meglio usare un mascherino con una finitura a guscio d’uovo, ma la vernice piatta fa un buon lavoro nel nascondere le imperfezioni anche sulla carta da parati sottostante. Benjamin Moore Regal Select copre molto bene e si asciuga velocemente.

Arrotola le pareti con un rullo che non lascia pelucchi, in modo da non finire con detriti nella vernice. Taglia le linee del soffitto e applica due mani di vernice per completare il lavoro. Con un’attenta preparazione, il tuo lavoro di verniciatura avrà un bell’aspetto e durerà a lungo!

vista dall'alto di latta con vernice verde, rullo di vernice e pennello

Photo Credit: Lightfield Studios via Envato Elements

Conclusioni

È sempre preferibile rimuovere la carta da parati e iniziare con una superficie pulita. Tuttavia, se eseguito correttamente, è possibile ottenere risultati di qualità dipingendo sullo sfondo. Prima di decidere di dipingere sopra la tua carta da parati esistente, prenditi del tempo per valutare:

  • condizione delle pareti
  • condizione della carta da parati
  • se hai il tempo di rimuovere lo sfondo
  • se hai gli strumenti e le forniture giusti per dipingere sulla carta da parati

Questo ti aiuterà a decidere se dipingere la tua carta da parati è una buona idea. Se decidi di risparmiare tempo per rimuovere la carta e avere la pazienza di preparare adeguatamente la tua carta da parati per la pittura, segui attentamente i passaggi precedenti per assicurarti i migliori risultati.

Ecco alcuni suggerimenti finali su cui riflettere:

  • Dipingere sopra lo sfondo è una buona opzione se lo sfondo è difficile da rimuovere o se vuoi aggiornare rapidamente la tua stanza.
  • Una corretta preparazione è essenziale per un buon risultato.
  • Utilizzare un primer a base di olio o gommalacca per sigillare correttamente la carta.
  • La pittura di carta da parati strutturata non è diversa dalla pittura di qualsiasi altra carta da parati.
  • Usa una finitura opaca se il tuo muro non è perfettamente liscio. È più probabile che una finitura lucida lo mostri.

Domande frequenti

Che tipo di vernice usi sulla carta da parati?

Quando dipingi su carta da parati, avrai bisogno di una vernice a base di lattice o olio. Si consiglia di applicare un primer a base di olio prima di iniziare a dipingere.

Qual è il miglior primer per dipingere su carta da parati?

È fondamentale preparare la carta da parati per quei colorati strati di vernice mediante l’adescamento. Ma non solo qualsiasi primer andrà bene. Ti consigliamo di applicare un primer a base alcrilica, piuttosto che un primer al lattice.

Come nascondere le cuciture della carta da parati prima di dipingere?

Carteggiare delicatamente le cuciture della carta da parati in modo che non siano così evidenti. Applicare una mano di primer a base di olio su tutta la superficie delle pareti prima della tinteggiatura. Questo aiuta a sigillare l’adesivo nella carta lontano dall’umidità nella vernice. L’umidità della vernice può spesso allentare la colla della carta da parati, causando bolle o desquamazione.

Con cosa posso coprire la vecchia carta da parati?

Per quanto riguarda i prodotti, il primer e la vernice a base di olio sono l’ideale, poiché non allenteranno l’adesivo della carta da parati. È preferibile la vernice opaca, in quanto maschera eventuali piccole imperfezioni.

Puoi dipingere sopra la carta da parati in un bagno?

Puoi dipingere sopra la carta da parati in un bagno fintanto che prima lo pulisci e levigalo. È possibile modificare l’aspetto grafico senza dover rimuovere tutto lo sfondo. La carta da parati non ti ostacolerà quando è il momento di rinnovare il bagno tanto necessario.

Puoi dipingere su un bordo di carta da parati?

Sì, puoi dipingere sul bordo della carta da parati. Tuttavia, proprio come con un’intera parete, assicurati di utilizzare prima una mano di primer a base di olio.

Perché la mia carta da parati ribolle quando la dipingo?

Le bolle della carta da parati si verificano quando c’è un debole legame della carta da parati al muro. Questo fa sì che lo sfondo inizi a sollevarsi. Può anche accadere quando l’adesivo della carta da parati non viene levigato anche quando la carta da parati è stata appesa. Dovrai riparare eventuali bolle prima di dipingere sullo sfondo.

Quanto costa rimuovere lo sfondo?

In media, il costo per rimuovere lo sfondo costerà circa € 3/mq per la manodopera e circa € 100 per i materiali. Per una stanza di 12 × 12 piedi che arriva a circa € 535.

Dove trovare gli strumenti giusti per il tuo fai da te

CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on reddit
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp